Home » Tutti gli articoli » Windows 10 su M1. Con Parallels 16 i può fare!

Windows 10 su M1. Con Parallels 16 i può fare!

Windows 10 su Mac M1. Si può fare!

ATTENZIONE – ARTICOLO IN REVISIONE:
in data 14 Aprile 2021 è stata rilasciata la versione ufficiale di Parallels 16 scaricabile da qui.
Non sarà quindi più possibile aderire gratuitamente alla Technical Preview in quanto il programma è terminato.

Ebbene sì, anche sui nuovi Mac con processore ARM M1 esiste la possibilità di emulare Windows 10 e ad oggi è a costo zero!

Tutto vero, ma non sarà così per sempre, infatti è possibile approfittare dell’aria di novità che portano i nuovi processori M1 di Apple per installare le beta gratuite di Parallels 16 e di Windows 10 per processori ARM che sembrano funzionare molto bene sia a livello di stabilità che di prestazioni e non comportano nessun obbligo di acquisto quando le versioni a pagamento arriveranno sul mercato.

Come fare tutto ciò? Andiamo per fasi:

  • Vai sul sito di Parallels per scaricare la Technical Preview gratuita di Parallels Desktop per Mac con processore Apple M1 (Apple Silicon).
  • Accedi se hai già un account o registrarti come nuovo utente. Giungerai alla pagina di benvenuto con la presentazione della Technical Preview di Parallels 16. Allo Step 3 della guida troverai il link di download del software e poco più in basso una Activation Key che ti suggerisco di copiare e incollare nelle note perché ti verrà richiesta durante la procedura di installazione.
  • Mentre attendi il download vai alla pagina di iscrizione al programma Windows Insider.
  • Accedi al tuo account Microsoft se ne hai uno o registrati come nuovo utente, dopo di che effettua la registrazione al programma Windows Insider.
  • Vai alla pagina di download di Windows 10 Client ARM64 Insider, accedi nuovamente con il tuo account Microsoft e scarica il software.
  • Una volta scaricata la versione di Windows 10 per ARM avvia l’installazione di Parallels 16 eseguendo l’accesso con il tuo account di Parallels e inserendo la Activation Key che ti sei annotato. Durante la creazione della macchina virtuale Parallels rileverà automaticamente la versione di Windows da configurare.

Ecco fatto, ora puoi emulare Windows 10 con il tuo Mac con processore ARM M1.

Ora però serve qualche piccola accortezza per accertarci che funzioni tutto al meglio:

Come prima cosa bisogna disabilitare la sincronizzazione dell’ora. Vai su Azioni nella barra dei menù di Parallels Desktop e clicca Configura… . Seleziona Opzioni in alto, poi a sinistra scegli l’ultima voce Altre opzioni e sul campo Ora imposta Non sincronizzare.

Collega il tuo account Windows Insider andando sulla barra di ricerca di Windows e scrivendo “Insider” e selezione Windows Insider Program Settings. Collega il tuo account andando su Link a Windows Insider Account. Sulla stessa schermata hai modo di verificare ed eventualmente aggiornare la versione di Windows installata.

Aumenta le prestazioni chiudendo momentaneamente Windows e tornando alla barra di menù di Parallels. Vai su Azioni > Configura… ma questa volta in alto seleziona Hardware. Su CPU e Memoria potrai aumentare il numero di processori utilizzabili dalla macchina virtuale (ti suggerisco di impostarne 4) e la quantità di RAM allocabile (resta all’interno del range consigliato, ovvero 4GB al massimo).

Ora sei pronto a sfruttare tutte le funzionalità di Windows 10 con le potenzialità del tuo nuovo Mac con processore M1.

Se per qualsiasi ragione dovessi aver bisogno di ulteriore supporto per l’installazione di Parallels 16 e Windows 10 sul tuo Mac puoi contattarmi cliccando qui!


Se vuoi sapere di più sul nuovo processore M1 di Apple leggi anche: Rivoluzione M1: vivila con noi

di Èspero

Tag: